Su SolarisSport.com i migliori marchi della moda e dello sport per uomo ai prezzi pi bassi del web, Sempre!

La multimedialità per la ricerca e la didattica

MouseLa multimedialità è un aspetto che in misura sempre maggiore caratterizza le attività di ricerca e didattica, poiché è in grado di integrare l’approccio standard con contenuti quali immagini, documenti, database o altre informazioni. Le tecnologie multimediali al servizio di questi due campi sono in continua espansione grazie ai progressi dell’informatica.

Il mondo della ricerca e la multimedialità

Le tecnologie multimediali rappresentano un valido supporto al mondo della ricerca. Grazie all’informatizzazione e alla disponibilità di risorse multimediali è possibile ad esempio eseguire studi su argomenti specifici oppure mantenere in costante aggiornamento informazioni, risultati e database. Questi aspetti possono essere determinanti ad esempio per favorire la collaborazione fra gruppi di ricerca scientifici che lavorano in diverse aree del mondo. L’esistenza di database multimediali consultabili liberamente su internet permette infatti l’accesso a dati di interesse globale come, ad esempio, immagini satellitari, serie storiche di temperature e precipitazioni, andamenti demografici, materiale fotografico e così via. Il progresso delle ricerche può quindi contare su database in costante aggiornamento, sia gestiti da enti di ricerca che da organizzazioni nazionali e sovranazionali.

Il ruolo della multimedialità nella didattica

Contenuti extra quali ad esempio immagini, animazioni, file audio o video rappresentano un valore aggiunto per le attività didattiche, dal momento che riescono a stimolare la curiosità degli studenti. Si tratta infatti di contenuti interattivi in grado di coinvolgere l’utilizzatore in modo maggiore rispetto al tradizionale percorso di apprendimento basato su libri di testo e lezioni frontali. Un esempio classico è rappresentato dai corsi di lingue che possono essere disponibili sia su CD-Rom che su internet. L’utilizzo del computer rappresenta, di per sé, uno stimolo importante soprattutto per i ragazzi che di questo dispositivo fanno un uso quotidiano. Le lezioni possono comprendere diversi elementi multimediali come ad esempio l’ascolto di brani audio, la visualizzazione di filmati, la lettura di testi e lo svolgimento di esercizi interattivi. In quest’ultimo caso la pratica e l’apprendimento sono facilitati dalla possibilità di correggere in tempo reale i propri errori. L’approccio didattico nella sua globalità può essere inoltre reso piacevole da animazioni o da esercizi svolti sotto forma di giochi a tempo, oppure ancora dalla presenza di classifiche a punti che stimolano l’utente a migliorarsi costantemente.

Foto: fabioberti.it – FotoliaSimilar Posts: